Piramidi in Alto e Basso Egitto: i siti - Egittologia Duat.it: Storia e Misteri dell'antico Egitto.

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Piramidi in Alto e Basso Egitto: i siti

Scheda egittologia n°37

Piramidi: i siti

Una panoramica sui siti principali in cui sorgono i monumenti che più caratterizzano l’antica cultura egizia: le piramidi.

Piramidi in Alto e Basso Egitto

1. Piramidi di Giza. Il sito ospita le notissime piramidi   di Khufu, Khafre e Menkaure, tutte risalenti alla IV dinastia dell’Antico Regno.

2. Piramide di Abu Roash. Monumento molto rovinato, misurava circa 104 metri di lato ed apparteneva al sovrano Redjedef (IV dinastia).  

3. Piramidi di Zawiyet el Ariyan. Per la prima, quella più settentrionale, non è certa l'identità del possessore, forse Nebka (III dinastia) o Djedefhor (IV dinastia) ma è solo un enorme scavo preparatorio per la costruzione di una piramide mai edificata. La seconda è attribuita re Khaba (III dinastia), ed è nota come "piramide a strati" o piramide meridionale, ha il lato di 83 metri e, probabilmente, non fu mai portata a termine.

4. Piramidi di Abu Sir. Sono i monumenti dei re Sahure, Niuserre, Neferirkare, Neferefre tutti risalenti alla V dinastia.  

5. Piramidi di Sakkara. Nell’antica necropoli di Memphis è ubicata la piramide di Djoser (III dinastia) con l’annesso complesso funerario. Nella località vi sono le piramidi di Sekhemkhet (III dinastia), di Userkaf (VI dinastia), di Unis (VI dinastia) e di Teti (VI dinastia). Sakkara Sud ospita le rovine delle piramidi di Pepy I (VI dinastia), di Merenre I (VI dinastia), di Djedkare Isesi (V dinastia), di Ibi-Kakaure (VIII dinastia), di Pepy Il (VI dinastia), di Khendjer e un'altra più piccola (entrambe della XIII dinastia).  

6. Piramidi di Dahshur. Sono cinque piramidi, due delle quali appartennero a Snefru (IV dinastia). Le altre a Senusert III, Amenemhat II e Amenemhat III (XII dinastia).

7. Piramidi di Mazghuna. Località a sud di Dahshur, Mazghuna ospita due piramidi che appartennero, probabilmente, ad Amenemhat IV e la regina Sobekneferu, ultimi reggenti della XII dinastia.

8. Piramidi di Lisht. Sono i mausolei dei sovrani Amenemhat I e Senusert I (XII dinastia), quello di quest'ultimo è circondato da nove piramidi satelliti.

9. Piramide di Meidum. Probabilmente iniziato da re Huni (III dinastia), il monumento fu completato da Snefru (IV dinastia) che trasformò il progetto originale a gradoni in quella che è considerata la prima vera piramide egizia a pareti lisce.

10. Piramide di Hawara. Mausoleo di Amenemhat III (XII dinastia) la piramide è nota soprattutto perché il grandioso tempio funerario annesso fu identificato dai Greci con il mitico Labirinto.

11. Piramide di EI Lahun. Il monumento appartenne a Senusert Il (XII dinastia).  

12. Piramidi minori. Sette monumenti di piccole dimensioni, oggi ridotte a circa 6 metri di altezza con un lato di 20 metri, sono state attribuite a Huni (III dinastia) e sorgono a Zawiyet el Maytin, Silah, EI Amra, Ombos, EI Kula, Edfu ed Elefantina.

Piramidi in Alta Nubia

1. Piramidi di Seddenga. In questo sito, chiamato “Grande Necropoli”, sono presenti le rovine di almeno duecento piccole e aguzze piramidi, disposte su più di sette linee parallele orientate da nord a sud. Le tombe del settore nord, probabilmente, risalgono alla XXV dinastia, mentre, le altre, comprese le sei edificate sul lato ovest, sono di epoca meroitica.

2. Piramidi di Soleb. Nella località, i coloni di Tuthmosis III vi costruirono delle piccole piramidi, spesso doppie, edificate sulle primitive fosse dei primi abitanti della zona. In seguito, i piccoli mausolei furono demoliti e ricostruiti nella forma a gradini, mentre alcune piramidi furono terminate con un’atipica triplice punta.

3. Piramidi di EI Kurru. Il sito ospita le piramidi di tutti i re della XXV dinastia, escluso Taharka. EI Kurru fu la prima necropoli di Napata e vi si trovano le tombe di Kashta, Peye, Shabaka, Shabataka, Tanwetamani.

4. Piramidi di Napata. Sul lato ovest Gebel Barkal, sorge la necropoli edificata con quelle che sono considerate le più belle piramidi di tutta la Nubia, costituita da ventitré mausolei risalenti al periodo in cui la capitale fu trasferita a Meroe.

5. Piramidi di Nuri. Inaugurata da Taharka, Nuri fu la seconda necropoli di Napata e ospitò le sepolture di almeno diciannove re e cinquantatré regine, risalenti ad un periodo compreso tra il 653 e il 295 a.C. circa.

6. Piramidi di Meroe. La necropoli reale di Meroe, in uso dal 250 a.C. sino al 320 d.C., è costituita da quarantuno piramidi, dimore eterne di re e regine effettivamente regnanti: pochissime appartennero a principi, senza dubbio, però, destinati alla successione. La necropoli dei nobili ospita un centinaio di piramidi, mentre, nella necropoli sud, ne sono presenti tre appartenute a sovrani meroiti e nove a spose reali.

Fine

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu